CORONAVIRUS, MATERIALI UTILI PER LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

 

covid

 

INFO UTILI 

 

OBBLIGO DI GREEN PASS PER I VOLONTARI
30-09-2021 (aggiornato 06-10-2021) - L'attività dei volontari è stata equiparata a quella dei lavoratori, rendendo obbligatorio anche per i primi il possesso e l’esibizione del Green pass per l’accesso e lo svolgimento delle proprie attività nei luoghi di lavoro pubblici e privati. L’indicazione generale è contenuta nella norma che ne disciplina l’uso nei luoghi di lavoro (D.L. 127/2021): a breve è atteso un provvedimento contenente le modalità per le verifiche del certificato verde. Ne dà notizia anche “Cantiere Terzo settore” (clicca qui), che in questa sezione descrive anche, con chiarezza, quando e a chi si applica l’obbligo nei luoghi di lavoro.

Per orientarsi nella normativa che stabilisce criteri e obblighi per lo svolgimento delle attività di interesse anche per il Terzo settore, inoltre, Csvnet ha pubblicato tredici infografiche sul tema, in continuo aggiornamento, molto utili e immediatamente intuitive. Per visualizzarle clicca qui.

 

Nuovo Decreto Legge – GREEN PASS

 

02-08-2021 - Il Consiglio dei Ministri del 22 luglio 2021 ha approvato il Decreto Legge N. 105 "Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche".

 

Le principali novità (abbiamo evidenziato in grassetto quelle che più facilmente riguardano il mondo del Terzo settore):

- estensione dello stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021. Questa prescrizione comporta anche la proroga di alcune norme di carattere emergenziale relative a scadenze e autorizzazioni;

- modifica dei criteri per l'assegnazione della zona bianca, gialla, arancione e rossa alle singole regioni;

- obbligo di Green Pass (prima dose oppure tampone negativo 48 ore prima) per accedere ai seguenti servizi e attività:

  • servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso. Non sarà quindi necessario per il servizio al banco all’interno o al tavolo all’esterno;
  • spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
  • musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
  • piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
  • sagre e fiere, convegni e congressi;
  • centri termali, parchi tematici e di divertimento;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • concorsi pubblici.

Il Green Pass non si applica ai minori di anni 12 (in quanto esclusi per età dalla campagna vaccinale) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo le indicazioni che saranno fornite dal Ministero della Salute.

 

Ad oggi, in base a quanto definito dal Decreto e dalla legislazione pregressa, il personale dipendente (e quindi anche i volontari) non sono obbligati ad essere muniti del Green Pass. Rimane comunque una misura consigliata al fine di gestire con la massima prevenzione possibile l’attività svolta.

 

Capienza consentita al pubblico:

 

- modifica della capienza degli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto al pubblico. In zona bianca capienza al 50% all'aperto (con più di 5.000 presenti) e 25% al chiuso in zona bianca (con più di 2.500 presenti), stesso sistema in zona gialla ma limite massimo di 2.500 persone all'aperto e 1.000 al chiuso. Tali spettacoli sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi sia per il personale; l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19;

- modifica della capienza per eventi sportivi: fino al 50% posti all'aperto e 25% al chiuso in zona bianca; in zona gialla fino a 2.500 spettatori all'aperto e 1.000 al chiuso.

 

Chi sono gli operatori che possono verificare la Certificazione?

Possono verificare il Green Pass:

  • i pubblici ufficiali nell’esercizio delle relative funzioni.
  • il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi iscritto nell’elenco di cui all’articolo 3, comma 8, della legge 15 luglio 2009, n. 94;
  • i soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati;
  • il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati;
  • i gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori sia prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.

Attenzione: il titolare che volesse delegare a terzi (ad esempio a uno o più dipendenti) la verifica del possesso della Certificazione Verde, deve predisporre apposita delega. È consigliata la delega a persone di fiducia, qualificate e maggiorenni.

Le persone individuate dal decreto dovranno procedere alla verifica del possesso della Certificazione Verde da parte del partecipante mediante l’applicazione “VerificaC19” scaricata su dispositivo mobile o altra apparecchiatura idonea e accertarsi dell’identità del partecipante anche richiedendo l’esibizione di documento di identità in corso di validità. Nel caso di eventi, devono altresì accertare la corrispondenza delle persone presenti con quelle indicate nella lista dei partecipanti da redigere e conservare per 14 giorni in base alle Linee Guida vigenti.

 

Per maggiori dettagli si segnala il sito https://www.dgc.gov.it/web/faq.html


 

 

Green pass e nuove disposizioni per la sicurezza

 

29-07-2021 - Il decreto-legge n° 105 del 23 luglio 2021 disciplina anche le modalità di utilizzo del certificato verde (Green pass), stabilendo nuovi criteri per l’attribuzione dei “colori” alle regioni e prorogando i termini di diverse disposizioni di legge correlati all’emergenza epidemiologica.

 

In sintesi, dal 6 agosto 2021 saranno richiesti:

  • la certificazione verde Covid-19 (green pass);
  • l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore)

per poter svolgere o accedere alle seguenti attività o ambiti:

  • spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi;
  • musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
  • sagre e fiere, convegni e congressi;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi
  • Gli ambiti elencati sono probabilmente quelli legati alle realtà associative, ma il decreto si applica anche a servizi per la ristorazione al chiuso, piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, ecc.

Spettacoli culturali

In zona bianca e in zona gialla gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all'aperto sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale, e l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19.

In particolare:

  • in zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso nel caso di eventi con un numero di spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500 al chiuso;
  • in zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all'aperto e a 1.000 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.

Eventi sportivi

Novità anche in merito alla partecipazione del pubblico sia agli eventi e alle competizioni di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano e del Comitato italiano paraolimpico, riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali sia agli eventi e le competizioni sportivi diversi da quelli citati.

Si applicano, in particolare, le seguenti prescrizioni:

  • in zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso;
  • in zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all'aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

Le attività devono svolgersi sempre nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana, sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

Proroga misure in materia di disabilità

L’art. 9 interviene in materia di disabilità, prevedendo che, fino al 31 ottobre 2021, i lavoratori fragili (lavoratori dipendenti pubblici e privati in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, inclusi i lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità ai sensi dell’art. 3, c. 3, della L. 104/1992) svolgano di norma la prestazione lavorativa in modalità agile, anche attraverso l’adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.


12-07-2021 - EVENTI E SAGRE IN ERA COVID-19

 

Disponibili qui i materiali dell'incontro "Eventi e sagre in era Covid-19" svoltosi online il 22 giugno 2021 nell'ambito dell' Università del Volontariato (clicca qui per visualizzare l'intero video).

 

Nello specifico:

08-06-2021 - Con ordinanza del Ministero della Salute del 4 giugno 2021 (clicca qui), il Veneto viene collocato in zona bianca a far data dal 7 giugno 2021.

Cadono quindi le limitazioni sugli spostamenti, viene eliminato il coprifuoco e restano l’obbligo di indossare la mascherina (all’aperto e al chiuso negli spazi pubblici e privati), mantenendo sempre la distanza interpersonale di 1 metro, e il divieto di assembramento.

 

20-05-2021 - È entrato in vigore il Decreto Legge n. 65 del 18 maggio 2021 (scarica qui il documento), che definisce le nuove misure relative all’emergenza da Covid-19 (pag. 6).

Cliccando qui si possono scaricare anche le "Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali" approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella seduta del 28 aprile scorso. Di particolare interesse, ai fini del mondo associazionistico, il paragrafo “circoli culturali e ricreativi” a pag. 27.


Prossimi eventi

Ottobre 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31


CsvInforma

Scarica il CsvInforma nel nuovo pratico formato disponibile online: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

LEGGI >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >