Durante il corso “Covid-19, la fase due e il terzo settore: come comportarsi?” dello scorso 12 giugno a cura di Marco Bogo, referente per lo “Sportello Sicurezza” del Csv Belluno, sono emerse alcune richieste dal mondo associativo bellunese, che pubblichiamo di seguito, credendo possano essere utili anche ad altre realtà del territorio. La sezione sarà aggiornata con eventuali altre richieste.

 

Che differenza c'è tra attività culturali all'aperto e in sede? Che distanza bisogna tenere all'aperto e in sede?

Ad oggi, possono essere svolte manifestazioni solo di tipo statico (ad esempio un concerto), sia all’aperto che al chiuso. In entrambi i casi, è necessario che venga sempre rispettato il distanziamento personale.

 

Quali sono gli ambiti di responsabilità penale e civile del presidente dell'associazione?

Il rappresentante legale dell’associazione è responsabile delle attività che vengono svolte dall’associazione e quindi ha una responsabilità anche di fronte all’emergenza in atto. Il contagio da Covid-19 è stato equiparato ad un infortunio sul lavoro, anche se è molto difficile da dimostrare. A tutela del rappresentante, si può dire che se vengono adottate tutte le misure di prevenzione e protezione richieste, facilmente non emergeranno profili di responsabilità particolari.

 

Vi sono precise disposizioni per l'apertura della sede?

 

Indipendentemente da ciò che viene fatto nella sede, in linea generale vanno adottate le seguenti misure:

  • Gel igienizzante all’ingresso e nei bagni
  • Cartelli informativi in ingresso e nei bagni
  • Mascherina
  • Pulizie e sanificazione periodica
  • Rispetto della distanza interpersonale
  • Calcolare il massimo affollamento, considerando la distanza interpersonale.
  • Cercare di lavorare su appuntamento…

L'età media dei nostri volontari è in media maggiore a 60 anni e lavoriamo a stretto contatto con gli utenti. Vi sono dei limiti in questo senso?

I limiti sono dettati dal rispetto delle misure di prevenzione e protezione, ovvero: utilizzo di gel e mascherina, affollamento massimo per il rispetto della distanza interpersonale, pulizia e sanificazione.

 

Per i trasporti, le disposizioni sono divenute meno restrittive rispetto alle precedenti linee guida?

Ad oggi, 18 giugno 2020, le disposizioni non sono meno restrittive perciò bisogna attenersi, come di consueto, alle ordinanze della Regione Veneto.

 

Siamo un'associazione che svolge servizi di trasporto. È possibile accompagnare più di una persona con lo stesso mezzo per visite o terapie mediche?

Sì, a patto che venga rispettata la distanza (quindi se siamo in auto nei posti posteriori ci possono stare due persone) e la mascherina è obbligatoria.

 

Organizziamo eventi ricreativi. E'  possibile organizzare una camminata all'aperto con buffet finale?

La camminata sì (mantendo le distanze di sicurezza), il buffet no. Nelle linee guida degli alberghi e ristoranti il buffet è vietato, quindi per analogia anche in questo caso non è consentito.

 

Siamo un'associazione con sede, serve il Protocollo di Sicurezza?

Sì. In assenza di Protocollo di Sicurezza presso la propria sede, in caso di ispezione, la sanzione amministrativa ammonta da un minimo di  400 euro a un massimo di  3.000  euro.

Si applica altresì la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell'esercizio o dell'attività da 5 a 30 giorni.

 

 

 

 


Prossimi eventi

Luglio 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2


CsvInforma

Scarica il CsvInforma nel nuovo pratico formato disponibile online: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

LEGGI >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >