La pandemia è stata fenomeno scatenante di disagio mentale o se ne poteva già parlare anche prima? Saranno le ristrettezze e le paure del periodo a incidere di più nella psiche di giovani e anziani? Quali le zone, gli ambienti, gli ambiti di vita a minare maggiormente la socialità? Quale il limite fra disturbi comportamentali e patologie psichiatriche? Come e dove prevenire e curare?

Per dare risposta a queste e altre mille domande sul tema della salute mentale, l’onlus Antenna Anziani di Belluno, presieduta da Maria Agostina Campagna, ha progettato e portato a termine l’organizzazione di una giornata di riflessione per venerdì 8 aprile 2022 a Belluno con inizio alle 9.30 nella sala teatro del Centro Giovanni XXIII di piazza Piloni 11. L'incontro è realizzato in collaborazione con l'ULSS1 Dolomiti, la Biblioteca civica di Belluno e Scuole in rete.

Si tratta di un punto d’arrivo per il gruppo di volontari che ha lavorato e si è confrontato sul tema, aggregando esperti e studiosi impegnati sul campo, sia nell’ambito dei servizi sociali, che scolastici, sia in campo medico che amministrativo.

La giornata punta a costruire un percorso strutturato per la definizione e realizzazione di atti concreti, utili a disegnare e dare un futuro alle persone più fragili, sia che manifestino insofferenze, difficoltà di relazioni o disturbi psichici ed è incentrata soprattutto sul mondo giovanile. Ne è già rivelatore il titolo – “Giornata di riflessione sulla salute mentale e il disagio dei giovani nella provincia di Belluno” – ma ne è altresì conferma il primo intervento in programma: il professor Franco Chemello, referente della Consulta provinciale degli studenti, presenterà infatti i risultati dell’indagine condotta nel 2021 fra gli studenti delle scuole superiori su benessere e disagio giovanile in provincia di Belluno.

3.046 le interviste effettuate, 115 le domande sottoposte, sintetizzate in una pubblicazione di 55 pagine, ricche di informazioni e stimoli. Vi si trovano analisi su temi quali ad esempio la composizione delle famiglie, la didattica a distanza, le varie dipendenze, il bullismo, la felicità e l’infelicità, la visione del futuro.

A seguire toccherà al professor Gustavo Pietropolli Charmet dell’Istituto Minotauro di Milano, con l’intervento “L’adolescente e la vergogna”.

Terzo relatore, il dottor psichiatra Renzo De Stefani, promotore del metodo fareassieme che vede “lavorare” assieme utenti, operatori e familiari, valorizzandone i rispettivi saperi.

Chiuderà la mattinata il professor Roberto Cuni, presidente dell’associazione “Il Cerchio”, accreditata presso la Provincia Autonoma di Trento per la gestione di servizi socio sanitari nell’ambito della salute mentale.

Nel primo pomeriggio, dopo la pausa pranzo, lo psichiatra Bruno Forti svolgerà la sua relazione su “Disagio dei giovani e bisogno di cure nel post Covid”. 

Seguono gli interventi della dottoressa Cristina Micheluzzi, direttrice dell'Unità operativa Infanzia Adolescenza Famiglia e consultori del Distretto di Belluno e la dottoressa Lucia Dal Borgo, psicologa dello Spazio adolescenti. Dove gli adolescenti ci incontrano. Dibattito e confronti con il pubblico precederanno le conclusioni previste per le ore 16.00.

Sarà possibile seguire l’evento in LIVE STREAMING su www.studentibelluno.it.

Qui il programma completo: http://biblioteca.comune.belluno.it/2022/03/29/giornata-di-riflessione-sulla-salute-mentale-e-il-disagio-dei-giovani-nella-provincia-di-belluno/



Volontari cercansi

Rappresenti un Ente del Terzo Settore (Organizzazione di Volontariato, Associazione di Promozione Sociale, Cooperativa Sociale, ecc.) della provincia di Belluno o di Treviso?
Sei alla ricerca di nuovi volontari da inserire nell'organico della tua associazione di volontariato? Ecco le opportunità!

CONTINUA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Mobilità europea

Scopri i servizi rivolti a giovani under 30, Enti del Terzo Settore, scuole secondarie di secondo grado delle province di Belluno e Treviso.

LEGGI >