02-08-2022 - Cordoglio unanime per la scomparsa di uno dei padri del volontariato bellunese: Giambattista Arrigoni, presidente onorario del Comitato d’Intesa tra le associazioni volontaristiche della provincia di Belluno.

 

Il dottor Arrigoni aveva assunto la presidenza del Comitato d’Intesa nel 1984, succedendo a Valentino Del Fabbro, e rimanendo in carica fino al 2009.

È stato inoltre primo presidente dell’allora Csv Belluno, assumendo il ruolo dalla sua nascita, nel 1997, e mantenendolo fino al 2009, per poi essere eletto come presidente onorario sia del Comitato d’Intesa che dell’allora Csv.

Con la sua guida per venticinque anni del Comitato, e in seguito del Csv, ha sostenuto e dato impulso alla crescita del volontariato bellunese, merito sempre riconosciuto dall’opinione pubblica e dalle istituzioni.

 

Così Giorgio Zampieri, già presidente di Comitato d’Intesa e Csv, proprio dal 2009, anno di fine mandato di Arrigoni, che con lui condivide la carica di presidente onorario del Comitato d’Intesa:  «La tragedia che ha colpito il dottor Arrigoni e la sua famiglia  lascia esterrefatti. Sono stato per tanti anni un suo vicino collaboratore  nei vari campi del volontariato  (Opera “Martino Arrigoni”, Comitato d'Intesa, Csv, Casa Tua), con lui ho condiviso le iniziative e le proposte concrete elaborate ed attuate in tanti anni di attività. Ha dato tempo, impegno, risorse, sostenuto talenti, in parallelo - non in alternativa - al servizio pubblico, con tangibili segni di attenzione, sostenendo e promuovendo una vasta dimensione di opportunità che ha permesso di avere quel diritto alla salute garantito a tutti. Infatti tante persone della nostra comunità e non solo  hanno certamente migliorato, grazie al suo impegno, la loro qualità di vita. È stata una realtà concreta spesso silenziosa fatta di gesti di chi aiuta l’altro in difficoltà, con la stessa energia che avrebbe impiegato  per se stesso o per un suo familiare. Quell’energia che nasce dal cuore, dalla gratuità, dalla speranza e dalla solidarietà vera. Lascia certamente un segno denso di tanti significati. A lui doverosa la gratitudine della comunità bellunese e non solo».

 

«Un grande lutto ha colpito la comunità del volontariato bellunese», dichiara Gianluca Corsetti, presidente del Comitato d’Intesa. «Determinante il suo contributo nel far crescere il Comitato d’Intesa, oltre che alla nascita del Csv. La sua leadership, autorevole e forte, ha consentito la crescita delle due realtà, portando autorevolezza e concretezza nei tavoli di confronto istituzionali. Va ricordato il suo costante impegno anche nell’Opera “Martino Arrigoni” in cui ha riposto anima, cuore e mente. Inoltre è stato punto di riferimento per molte associazioni di volontariato. Va ricordato poi il suo apporto professionale come medico odontoiatra a favore di persone bisognose. Diverse volte è stato in Africa, al fianco del Rotary Club Belluno, per svolgere tale attività in missioni di aiuti umanitari. Ancora, non va dimenticato, il suo apporto per Casa Tua e per il presidio multizonale per persone con disabilità di Cusighe».

 

Nel Comitato d’Intesa, tra i suoi contributi più preziosi, si ricordano il sostegno costante verso il mondo della disabilità, l’impegno nel trasporto a chiamata, nell’amministrazione di sostegno, verso l’obiezione di coscienza prima e poi il servizio civile, nella nascita della Casa del volontariato in via del Piave, nell’organizzazione della Festa al Borgo, solo per fare degli esempi.

 

Così il Csv Belluno Treviso, per voce della presidente Elisa Corrà e del direttore Nevio Meneguz: «Ci uniamo al cordoglio per la perdita del dottor Arrigoni che, oltre che avere costruito le basi per Comitato d’Intesa e Csv, è rimasto nel cuore della comunità, delle istituzioni e di tutti noi per le sue doti. Una grande determinazione e un costante e sentito impegno nell’agire disinteressato sono i tratti distintivi, sottolineati da quanti lo hanno conosciuto. Il suo impegno è stato legato alla nascita dei due enti, ma è stato esteso a molte altre associazioni di volontariato, anche mettendo al servizio degli altri la sua professione di odontoiatra». Anche il volontariato trevigiano si unisce al dolore per la perdita ed esprime le più sentite condoglianze alla famiglia.

 

Tra quanti lo hanno conosciuto da vicino c’era sicuramente Angelo Paganin, primo direttore del Csv nel 1997, e già dal 1987 impegnato nel Comitato d’Intesa. «Un esempio di persona retta, con un’elevata etica, forte senso civico e sempre a disposizione dei bisognosi», dichiara Paganin. «Tra le sue caratteristiche ricordo una grande vocazione decisionale e determinazione nel portare avanti le esigenze del mondo del volontariato, dimostrata in molti ambiti dall’Opera “Martino Arrigoni”, in memoria del figlio, nell’impegno col Rotary Club fino all’impegno in politica prima come assessore e poi vicesindaco nella giunta Fistarol. Sempre presente ad impegni istituzionali, con gli altri Csv nazionali ma anche con le attività del Centro Studi Prisma nel campo dell’integrazione sociale delle persone con disabilità, richiedeva altrettanta costanza anche al suo staff, credendo molto negli incontri e nei confronti fra persone».

 

Arrigoni è stato anche tra i fondatori dell’Associazione Cucchini e presidente della Fondazione Humanitas.


Prossimi eventi

Agosto 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4


Volontari cercansi

Rappresenti un Ente del Terzo Settore (Organizzazione di Volontariato, Associazione di Promozione Sociale, Cooperativa Sociale, ecc.) della provincia di Belluno o di Treviso?
Sei alla ricerca di nuovi volontari da inserire nell'organico della tua associazione di volontariato? Ecco le opportunità!

CONTINUA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Mobilità europea

Scopri i servizi rivolti a giovani under 30, Enti del Terzo Settore, scuole secondarie di secondo grado delle province di Belluno e Treviso.

LEGGI >