Dopo due anni torna in Veneto il Servizio civile regionale, un'opportunità per giovani dai 18 ai 28 anni di impegnare un anno a favore della comunità e del volontariato. Per la provincia di Belluno sono previsti 36 posti, suddivisi in tre progetti coordinati dall'Unione Montana Feltrina (21) e dal Comitato d'Intesa di Belluno (15). L’indennità mensile è di 270 euro per un impegno settimanale di 18 ore. La proposta premiata dalla Regione con l'assegnazione del duplice bando trae forza dal confronto tra ambiti territoriali diversi (Feltrino, Cadore, Alpago e Agordino), tutti montani ma legati da tradizioni proprie e diversificate.

 

POSTI DISPONIBILI

CON L'UNIONE MONTANA FELTRINA

Per il primo ente ospitante i 21 posti sono distribuiti tra la sede dell’UMF, i Comuni e le biblioteche di Sedico, Sospirolo, Mel, Trichiana, Lentiai, Calalzo di Cadore, San Pietro di Cadore, Taibon Agordino, Chies d’Alpago, Trambre d’Alpago, l'ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi e l'Unione Montana Valbelluna. Si tratta di un percorso a metà tra l'istituzionale e il culturale, dal momento che a ospitare i giovani saranno enti, municipi e biblioteche. I due progetti tra cui scegliere si intitolano “Le Montagne di Cultura – La Cultura in Montagna” per la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e librario e “Protezione Civile: Condividiamo le esperienze. Uniamo le forze” per il mantenimento e la valorizzazione del patrimonio locale culturale, artistico, architettonico, paesaggistico.

 

CON IL COMITATO D'INTESA

Per il secondo ente i 15 posti sono invece suddivisi tra associazioni di volontariato quali Belluno-Donna (contro la violenza di genere), Anffas (famiglie di persone con disabilità), Assi (associazione sportiva invalidi), ABM (bellunesi nel mondo), Croce Verde (soccorso e trasporto), Comitato Pollicino (bambini e ragazzi svantaggiati della Romania), consorzio delle pro loco agordine (cultura e turismo), pro loco Longarone, Scuole in Rete (studenti bellunesi), Comitato d'Intesa (segreteria e trasporto solidale), oltre alla casa di riposo di Meano e alla parrocchia di Santa Giustina. Il progetto si intitola “Promotori della solidarietà in provincia di Belluno” e torna sul territorio per la settima edizione.

 

REQUISITI

Possono partecipare alla selezione i giovani che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il 18esimo anno di età e non superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni). Devono essere residenti o domiciliati in Veneto oppure essere cittadine/i non comunitarie/i regolarmente soggiornanti in Italia (quindi sono accettate anche le domande da parte di giovani migranti).


ENTI OSPITANTI

L’Unione Montana Feltrina e il Comitato d'Intesa, forti dell’esperienza di Servizio civile degli ultimi 13 anni, faranno da coordinamento del lavoro di ricerca e confronto degli obiettivi del progetto come valorizzare la cultura sul territorio, portare nuove energie e nuove idee nella rete delle biblioteche e dei musei, oltre a far conoscere il servizio civile.

 

DOMANDE

I giovani interessati dovranno presentare domanda entro e non oltre le ore 14 del 17 settembre. Il bando e la relativa modulistica necessaria alla presentazione della domanda sono scaricabili dal sito dedicato alle esperienze del Servizio civile in provincia di Belluno, al quale si rimanda per tutte le informazioni necessarie.

 

CONTATTI

Per ulteriori informazioni in merito alle modalità di partecipazione al bando di selezione e ai contenuti dei progetti è possibile rivolgersi alle segreterie del Servizio civile dell’Unione Montana Feltrina (Andrea Raveane e Selene Costa rispondono allo 0439 396033-236 oppure a serviziocivile.umf@feltrino.bl.it ) o del Comitato d'Intesa (Paolo Capraro e Paola Benvegnù rispondono allo 0437 950374 oppure a serviziocivile@csvbelluno.it).


INTERVENTI

GIORGIO ZAMPIERI – presidente Comitato d'Intesa Belluno

I giovani che fanno servizio civile hanno un'opportunità unica di crescere, imparare nuove mansioni, impiegare il tempo facendo qualcosa di utile per la cittadinanza.

 

NEVIO MENEGUZ – direttore Csv Belluno

Queste iniziative sono importanti da valorizzare, anche se stentano a essere riconosciute. La “leva civica” invece sembra avere molta più risonanza, nonostante le esperienze siano similari, ma il servizio civile è molto più strategico perché non opera solo nell'assistenza della persona ma anche nelle materie complementari. In una logica di contrasto allo spopolamento della provincia, queste esperienze aiutano di più a trovare lavoro, perché i giovani operano in campi dove emergono i bisogni, come l'anzianità e la disabilità, la protezione del territorio, esigenze conclamante che tanto più nel Bellunese vanno esaltate e rese patrimonio di tutte le amministrazioni locali.

 

PAOLO CAPRARO – segreteria SCR per il Comitato

Siamo partiti 13 anni fa con progetti incentrati all'ambito assistenziale, per arrivare a coprire la tutela del territorio, la cultura, l'arte. La nostra esperienza parla chiaro: i nostri ragazzi ex civilini hanno trovato lavoro nel 75-80 per cento dei casi. Negli ultimi due anni il Comitato ha ospitato anche 5 ragazzi migranti: 4 di loro hanno trovato lavoro. Sono numeri incoraggianti che fanno capire la valenza di questo percorso, che risponde bene alle incertezze che arrivano al termine degli studi, sia superiori sia universitari.

 

ANDREA RAVEANE – segreteria SCR per l'Unione Montana Feltrina

Il protocollo d'Intesa siglato fra l'Unione Montana, il Comitato d'Intesa e le cooperative Dumia e Portaperta di Feltre ci permette di gestire questo progetto che sta diventando sempre più complicato. Per quanto riguarda il servizio civile nazionale, che diventerà presto “universale”, siamo in attesa dell'accreditamento da parte del Dipartimento della Gioventù che ci permetterà di proporre progetti anche per l'agricoltura di montagna e il volontariato all'estero.

 

 

ALLEGATI

Il servizio di Telebelluno



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 12 ai 18 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >