È fatta. CSVnet, ACRI, Forum del Terzo settore e Consulta Nazionale dei Co.Ge hanno raggiunto un’intesa per presentare al Governo un documento unitario chiamato “Proposte per la nuova articolazione e il funzionamento del sistema dei Centri di servizio per il volontariato in attuazione della legge 106/2016”. Commenti per il sistema italiano dei CSV?

 

Positivi per lo spirito di collaborazione con cui le parti sono giunte ad un accordo frutto di molta mediazione, in chiaroscuro per il contenuto del testo. Se in generale infatti ci sono spunti interessanti accanto a nodi irrisolti, per noi il giudizio conclusivo non può che essere fortemente negativo.


Se per una volta ci facciamo prendere dell’emozione ed esaminiamo la proposta con la pancia non possiamo che essere profondamente delusi, perché si corre il rischio che il nostro Csv sia cancellato ed accorpato ad altri Csv che invece rispettano il requisito della popolazione residente: un milione di abitanti. Altri 24 Csv italiani si trovano nella nostra stessa posizione, nel Veneto oltre a Belluno c'è il Centro di Rovigo. Ci sarà tempo per verificare il testo finale del decreto legislativo di prossima emanazione (il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali può ancora apportare delle modifiche), ma per il momento limitiamoci alle emozioni e queste dicono che siamo molto contrariati. Talmente contrariati da non apprezzare a sufficienza gli elementi positivi della proposta, tra cui la certezza del finanziamento del sistema bancario, l’apertura della base sociale, l’evoluzione del ruolo dei Csv verso ad agenzie di sviluppo del welfare locale.


Il direttivo del Comitato d’Intesa ha seguito da vicino l’intero percorso del tavolo Acri e volontariato grazie ai continui aggiornamenti da parte di CSVnet, partecipando inoltre a tutti i direttivi in cui CSVnet ha discusso la posizione da portare al tavolo delle trattative. Una discussione interna al sistema che non ha portato all’assunzione di una linea chiara di indirizzo su due punti: il conflitto di interesse per chi esercita ruoli di rappresentanza negli organi dei Csv e il dimensionamento territoriale. Questa mancata comunione d’intenti, unitamente alla richiesta specifica delle Fondazioni di origine bancaria di razionalizzare il sistema, ha portato alla definizione di criteri dimensionali che penalizzano Belluno e altri. In verità nel testo della proposta è previsto che l’organismo nazionale di controllo del Fondo per il volontariato possa concedere deroghe ai requisiti costitutivi dei Csv ma questa sarà un’altra partita che dovremmo essere bravi a giocare, cercando alleanze con la Fondazione Cariverona, i CSV veneti, il Co.Ge. Veneto e soprattutto con la politica. E su questo stiamo puntando la nostra attenzione per appellarci alle previsioni derogatorie con tutta la speranza che ci ha sempre animato.


Il dato oggettivo è che la proposta del Terzo settore per la razionalizzazione del sistema dei Centri di servizio, se sarà così recepita dagli estensori dei decreti attuativi e non intervenissero altri fattori a noi congeniali, porterà alla scomparsa del Csv di Belluno. Una scomparsa che segue numerosi altri eventi non positivi per le nostre comunità. Ultimi in ordine di tempo l’accorpamento della Camera di commercio, la soppressione dell’Ulss di Feltre, lo svuotamento delle competenze della Provincia. Sarà questo il destino del nostro territorio? Periferia della periferia? Chiamiamo a raccolta tutti coloro che assumono incarichi pubblici e anche chi, nelle scorse campagne elettorali, ha pubblicamente affermato che avrebbe difeso gli interessi dei bellunesi pur non essendo bellunese, visto che non abbiamo i numeri per contare qualcosa. Oggi spazio all’emozione, da domani si torna a ragionare per diventare protagonisti del nostro destino.

 

Gianluca Corsetti



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

Disponibile dal 2020.

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >