02 Ottobre 2018

Un progetto sponsorizzato dalla società Ascotrade per promuovere autonomia e inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down. Domenica 23 settembre l’Aipd (Associazione Italiana persone con sindrome di Down) sezione provinciale di Belluno è stata ospite di “PordenoneLegge”, tradizionale Festival del Libro della cittadina friulana.

 

L’occasione è stata data dalla presentazione del un ricettario “In cucina con", frutto della collaborazione gli con undici ristoranti bellunesi dell’associazione “Alto Gusto” e finanziato da Ascotrade. Sono nate altrettante ricette, preparate da cuochi stellati in collaborazione con alcuni ragazzi con sindrome di Down come aiuto-cuochi. Il testo, arricchito di fotografie, è poi stato composto dal grafico Giorgio Collodet. Al di là delle gustose ricette, tipiche di ciascun ristorante, anche la varietà di relazioni sociali-professionali, sperimentata in questo percorso ad undici tappe, è stato utile veicolo di promozione sociale.

 

È questo il concetto principale espresso da Ines Mazzoleni Ferracini, presidente di Aipd Belluno, nell'incontro ospitato nella rassegna pordenonese all'interno della sala convegni allestita a palazzo Klefisch. Con Belluno c'era anche la sezione della Marca Trevigiana, i cui giovani presentavano un proprio lavoro sui principi del risparmio energetico. Dopo gli onori di casa fatti dai dirigenti di Ascotrade e dopo gli interventi delle presidenti di Belluno e Treviso, la parola è passata ai giovani protagonisti delle due sezioni Aipd, Rossella e Luca. Luca Corso, ventiduenne di Lamon, ha risposto alle domande del giornalista moderatore raccontando della sua collaborazione al progetto come aiuto cuoco, professionalità che sta maturando, dopo il diploma alla scuola alberghiera, anche attraverso progetti dell’Aipd nazionale, in Italia ma anche all’estero.

01 Ottobre 2018

Per combattere l'isolamento e la solitudine della terza età, l'associazione Antenna Anziani ha messo in campo un fitto programma di appuntamenti che per due mesi hanno allietato i giovedi pomeriggio degli ospiti delle case Ater di Villa Alpago, di Sossai, Caleipo e Castion. Il progetto si chiama “Estate in Villa” ed è stato ideato e sostenuto economicamente dall'associazione, con il supporto del Comune di Belluno, della cooperativa Le Valli e da Sersa.


Agl incontri, dove si è registrata una presenza media di 25 persone, hanno partecipato anche i residenti dei paesi limitrofi. Sono state organizzate numerose attività, sempre diverse: mandala, tombola, gioco delle carte, relazione sulla ginnastica mentale, lettura di poesie e racconti in dialetto, intrattenimenti vari con barzellette, canti e musica presente durante tutti gli incontri.

 

«Il risultato più bello ed interessante è stato il clima che si è creato di amicizia, allegria e partecipazione», sottolinea la presidente Maria Agostina Campagna. «Gli anziani si sono raccontati, sono intervenuti in molte occasioni per esprimere la loro opinione, hanno creato legami tra loro ed è proprio questo l’obiettivo che Antenna Anziani voleva raggiungere: rompere l’isolamento tra persone, superare la solitudine e indicare un cammino di conoscenza. Siamo contenti di aver conseguito tale obiettivo e ci auguriamo di non perdere questo patrimonio e continuare, in modo magari più saltuario, a far vivere il senso del gruppo».

 

Proprio per perseguire questo obiettivo è in programma la nascita di un nuovo gruppo “Anna Vienna” come quelli già esistenti a Sopracroda, Cavarzano, Borgo Prà, Castoi, Castion, Visome e Mier, che propone attività comuni sempre molto partecipate e apprezzate quali gite, pranzi, conferenze, iniziative culturali e formative.

24 Settembre 2018

Daniele Balcon ha 16 anni e frequenta il liceo scientifico Galilei-Tiziano di Belluno. Francesco Placido, che ha la stessa età, ha iniziato oggi il terzo anno all'Iti Segato, sempre a Belluno. Sono due dei giovanissimi insegnanti del corso di informatica e uso degli smartphone coordinato dalle Scuole in Rete per un mondo di pace e solidarietà (bit.ly/scuoleinrete), che quest'anno per la settima edizione si inserisce nel percorso di volontariato civico “Estate Partecipando”, lanciato nel 2006 dal Comune di Belluno.

19 Settembre 2018

Dalla fine di marzo 2018 gli operatori del Raggruppamento Giacche Verdi Veneto, specializzati al centro di formazione ANIRE (Associazione Nazionale Riabilitazione Equestre) di Milano e operativi da anni nell'ambito della riabilitazione equestre, sono stati riconosciuti dal Centro Referenza Nazionale per svolgere IAA (interventi assistiti con animali) per l'attività specifica a mezzo cavallo, secondo le nuove regole.

16 Settembre 2018

Altea si è sentita «oggetto, qualche volta, anche in situazioni di tutti i giorni in cui non avevo niente di particolare che poteva indurre sguardi o fischi». Federica denuncia «la disparità di genere che si vede troppo spesso in televisione, o nelle pubblicità, dove il corpo femminile è costantemente oggettivizzato e la rappresentazione classica è di una donna nuda o in costume, spesso appariscente, al servizio di un uomo sicuro e ordinato». Sofia confida che «molte delle mie amiche, delle ragazze che conosco sono portate a credere a questi insulti ed è questo che le porta a sentirsi male e a diventare oggetto di umiliazioni».



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 12 ai 18 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >