Le previsioni normative
La legge finanziaria per il 2007, la 296 del 27 dicembre 2006, ha quindi riproposto la possibilità per i contribuenti di destinare una quota pari al 5 per mille dell’'imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di interesse sociale.
La legge ha tuttavia modificato in parte quanto stabilito per il 2006: i destinatari dell'’agevolazione saranno le Onlus, le associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali, regionali e provinciali, le associazioni riconosciute operanti nei settori previsti dall’'articolo 10 del D.Lgs. 460/1997, gli enti della ricerca scientifica e dell’'università e gli enti di ricerca sanitaria.
Ai soggetti ammessi sarà destinato un massimo di 250 milioni di euro.
L'’invio da parte delle associazioni e gli enti interessati della propria domanda di iscrizione può avvenire però esclusivamente in via telematica, direttamente se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati (Commercialisti, Ragionieri, Consulenti del lavoro, Caf, Patronati, Associazioni di categoria), utilizzando l’'apposito modello disponibile nel sito dell’'Agenzia delle Entrate,  dove sono disponibili anche le istruzioni per la compilazione del modello. I documenti sono scaricabili anche dal sito del centro di servizio per il volontariato di Belluno.
Coloro che avevano inviato la domanda per il 2006, se nuovamente interessati, sono però tenuti a riproporla anche per quest’'anno.
Copia della ricevuta telematica dell’'avvenuta trasmissione nei termini della domanda di iscrizione nell’'elenco dovrà essere richiesta a chi avrà effettuato l’'invio telematico della domanda, e conservata.
L'’elenco dei soggetti ammessi al riparto della quota del 5 per mille viene formato sulla base delle domande validamente accolte dal sistema e non successivamente annullate dagli interessati.

Ulteriori adempimenti
Successivamente alla scadenza del 30 marzo, altri adempimenti sono previsti dall’'Agenzia delle Entrate. Anche le date di questi adempimenti vengono posticipate rispetto alle precedenti scadenze.

  • Entro il prossimo 4 aprile (e non più entro il 23 marzo) l’'Agenzia delle Entrate pubblicherà l’elenco dei soggetti ammessi al riparto della quota del 5 per mille sul sito dell'Agenzia con l’'indicazione del codice fiscale, della denominazione e della sede di ciascun soggetto iscritto;
  • Entro il 13 aprile (non più entro il 2) potranno essere richieste dal legale rappresentante del soggetto richiedente, ovvero da un suo incaricato munito di formale delega, le correzioni di eventuali errori contenuti nell’'elenco presso la Direzione regionale dell’'Agenzia delle Entrate nel cui ambito territoriale si trova il domicilio fiscale del medesimo soggetto;
  • Entro il 20 aprile (e non più entro l’'11) una volta esaminate le richieste di correzione, l’'elenco aggiornato dei soggetti iscritti sarà nuovamente pubblicato dalla Agenzia delle Entrate sul proprio sito Internet, in forma definitiva.

Gli uffici del Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Belluno rimangono a disposizione per tutte le informazioni riguardo gli adempimenti per il 5 per mille.


Prossimi eventi

Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5


CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

Disponibile dal 2020.

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >