erasmusmlynas baltame fone

Di seguito puoi trovare alcune informazioni utili sul servizio di mobilità europea offerto dal Comitato d'Intesa di Belluno. Per facilitare la lettura, abbiamo risposto a una serie di domande frequenti (FAQ).

 

 

Come faccio a candidarmi?

Per gli scambi giovanili (Youth exchanges) e i corsi di formazione (Training courses) basta inviare il proprio curriculum vitae (è sufficiente in lingua italiana) in qualsiasi formato alla mail del Centro studi del Csv. Per lo SVE (Sevizio Volontariato Europeo - Evs) è necessario inviare curriculum e lettera motivazionale, entrambi in lingua inglese.

 

 

Dove trovo le varie proposte?

Basta consultare periodicamente il sito e la pagina Facebook del Csv. Le stesse informazioni si possono trovare anche nella newsletter del Csv, su principali canali informativi della Provincia (giornali, radio, tv), negli uffici “Informagiovani” della regione Veneto e in altri canali specializzati sulla mobilità europea.
In media, viene pubblicata una nuova proposta al mese.

 

 

Come avvengono le selezioni?

La giornata di selezione, con colloquio obbligatorio, si svolge nella sede del Comitato d’Intesa di Belluno. In caso di necessità, il colloquio può essere avvenire su Skype. Per quanto riguarda le candidature SVE, il colloquio sarà svolto solo se ritenuto opportuno. Gli esiti delle selezioni sono insindacabili. Alcuni scambi non sono soggetti ad avviso pubblico e la selezione avviene con procedura interna.

 

 

Quali sono i limiti di età?

Abbiamo fissato il limite minimo per tutte le proposte a 18 anni. Il limite massimo, stabilito dal programma Erasmus+, è di 29 anni compiuti per gli scambi giovanili e di 30 anni compiuti per gli SVE. Per i corsi di formazione il limite d’età è 25 e i 35 anni per i corsi di formazione. Per gli scambi giovanili è spesso prevista la figura del group leader, che non ha limiti di età.

 

 

Quanto durano queste proposte?

Corsi di formazione e scambi giovanili hanno una durata che va da una a due settimane, viaggi compresi. Lo SVE ha invece una durata minima di 2 mesi fino ad un massimo di 12.

 

 

Quali sono i limiti di provenienza dei partecipanti?

Di norma, per questioni logistiche, si accettano solo candidature di giovani residenti o domiciliati in Veneto. Occasionalmente vengono emanati bandi a livello nazionale oppure limitati alla provincia di Belluno.

 

 

Cosa si fa a questi scambi?

Di norma gli scambi giovanili e i corsi di formazione sono incentrati su attività di gruppo come workshop, conferenze, giochi e laboratori, senza farsi mancare le serate interculturali e musicali e visite del territorio. Ogni scambio o corso è incentrato su un tema specifico come i social media, lo sviluppo sostenibile, l'imprenditoria sociale, occupazione giovanile e molto altro. Lo SVE invece consiste in un periodo di volontariato all’interno di organizzazioni o associazioni che si occupano di molti settori, quali l’animazione giovanile, la sostenibilità ambientale, la comunicazione, solo per citarne alcuni.

 

 

A quanti scambi posso partecipare?

A parte i limiti di età, non ci sono limiti alla partecipazione agli scambi giovanili o ai corsi di formazione. Per quanto riguarda lo SVE, si può svolgere soltanto un’esperienza breve (short term) e una lunga (long term). Per dare opportunità a più giovani possibili, prediligiamo la selezione di nuovi candidati rispetto a quella di vecchi partecipanti.

 

 

Quali sono i requisiti richiesti?

Non ci sono particolari requisiti, se non la conoscenza dell'inglese a partire dal livello base.

 

 

Gli scambi sono individuali?

Scambi europei e corsi di formazione sono riservati a una delegazione, che può essere composta da un minimo di 3 a un massimo 12 persone selezionate internamente. Invece l'esperienza SVE è tendenzialmente individuale.

 

 

Chi si occupa della parte logistica e formativa?

Ci occupiamo di tutta la parte logistica, come la prenotazione di voli e spostamenti, inoltre tengono i contatti con gli organizzatori degli scambi nei vari Paesi . Fondamentale è la parte formativa, per questo viene organizzato almeno un incontro preparatorio prima della partenza, di solito nella sede a Belluno, in cui tutti i partecipanti allo scambio si possono conoscere e prepararsi insieme per la nuova esperienza.

 

 

Quali sono i costi?

I costi di vitto e alloggio nel Paese ospite dello scambio e di viaggio per raggiungerlo sono coperti totalmente dal finanziamento “Erasmus+”. In alcune rare eccezioni i partecipanti devono concorrere a piccole spese, ma solo nel caso in cui il finanziamento non sia sufficiente. A ogni partecipante è chiesta una quota di partecipazione come gesto di responsabilità, pari a circa 100 euro.
Per lo SVE non è chiesta nessuna quota di partecipazione. Invece è previsto un piccolo compenso mensile aggiuntivo (individual support) che varia a seconda della nazione in cui si presta servizio.

 

 

Questa esperienza è considerabile come un lavoro?

No, queste esperienze non sono paragonabili a un'attività lavorativa, di stage o tirocinio. Sono tuttavia molto importanti dal punto di vista formativo, per conoscere nuove culture, per migliorare le proprie competenze e migliorarsi nella lingua inglese. Al termine di tutte le esperienze viene sempre rilasciato il certificato “Youthpass” che descrive e convalida l’esperienza formale e informale acquisita durante il progetto, documento molto utile per arricchire il proprio curriculum e sempre più apprezzato nel mondo del lavoro.

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:
centrostudiricerca@csvbelluno.it 

Pin It

Banca dati

Banca dati

A cosa serve la banca dati? A voi, per essere sempre reperibili. A noi, per tenerci in contatto. Controlla se la tua associazione è inserita nel nostro database e se i dati sono tutti corretti. Segnalaci ogni variazione, inesattezza o assenza.

 

CONTROLLA >

CSVlog

CSVlog

Ogni mese il laboratorio Inquadrati e l'ufficio stampa realizzato un video-blog per raccontare le storie di quotidiana solidarietà del volontariato bellunese. Da gennaio 2017 "Csvlog Belluno" è anche una rubrica in onda ogni due settimane su Telebelluno Dolomiti.

 

GUARDA >

Volontariando

Volontariando

Entra nella nuova sezione del sito dedicata alla ricerca e offerta di volontari in provincia di Belluno! Manda la tua disponibilità, o cerca qualcuno che possa darti una mano nelle attività che svolgi.

 

Sfoglia >

Newsletter

CsvInforma

CsvInforma

È uscito il "CsvInforma" di marzo 2017!

 

LEGGI >

Csv... volontario anche tu!

Csv... volontario anche tu!

Hai tra i 12 ai 18 anni e vuoi mettere le tue qualità a disposizione degli altri?

Allora "All you need is vol"!

 

SCOPRI >

Multimedia gallery

Multimedia gallery

Ecco le foto e i video del mondo del volontariato bellunese realizzate e raccolte dal Csv di Belluno.

 

GUARDA >

Aiuta il Comitato!

Aiuta il Comitato!

Il Comitato d'Intesa si sostiene e può quindi a dare servizi e a diffondere i valori del volontariato con donazioni, liberalità e lasciti.

 

SOSTIENI >


Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un progetto che si estende in tutta la provincia di Belluno per sostenere e consolidare la diffusione della figura di protezione giuridica introdotta dalla legge di riforma del Codice Civile n. 6 del gennaio 2004.

 

Continua >

Sportello Sicurezza

Al fine di aiutare le associazioni ad adeguarsi alla normativa vigente, il Csv di Belluno, in collaborazione con l'ULSS 1 Dolomiti, ha istituito lo Sportello di consulenza in materia di Sicurezza, sul lavoro e nel volontariato.

 

Continua >

Csv... volontario anche tu!

"Csv... volontario anche tu!" vuole avvicinare i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni al mondo del volontariato promuovendo la partecipazione alla cittadinanza attiva e responsabile. Il progetto si svolge durante tutto l'anno.

 

Continua >

Laboratorio Inquadrati

Il laboratorio "Inquadrati" nasce nel 2008 e grazie al Csv is è dotato di un mini-studio indipendente di produzione con camcorder Hdv, postazione e programma di montaggio. Attualmente si occupa di realizzare i video del "Csvlog".

 

Continua >