In evidenza

Box In evidenza - Homepage

Servizio Civile Regionale

Prorogata al 29 ottobre la chiusura del bando di Servizio civile regionale che permetterà a 36 giovani dai 18 ai 28 anni di impegnare un anno del loro tempo (18 ore a settimana) per il territorio. 

Il volontariato, nelle piccole attività quotidiane come nei tavoli di lavoro, è una colonna portante della società. Proprio per questo, la Federazione per il Sociale e la Sanità di Bolzano ha voluto realizzare un manuale, intitolato "Coaching nel volontariato", per affiancare e supportare sempre meglio i volontari nella loro azione, nato dalla stretta collaborazione con il Csv di Belluno. Il manuale è consultabile online e comodamente scaricabile dal link che si trova in calce a questo articolo di approfondimento.

 

Il coaching fa subito pensare allo sport, ma nel frattempo si è diffuso in molti altri ambiti come particolare forma professionale di supporto. Coaching è un processo di accompagnamento individuale per evidenziare i punti di forza nel nostro caso dei volontari e ottimizzarne le risorse personali. È anche un percorso offerto a tutto il gruppo per valorizzarne motivazioni e potenzialità. Con l'affiancamento di esperti, la persona o il gruppo può quindi riconoscere i suoi punti di forza e trovare soluzioni: il coaching aiuta a definire obiettivi comuni e individuali, in sintonia con le finalità associative e l'impegno nel volontariato, promuovendo spirito d'iniziativa e responsabilità.

 

PAOLO CAPRARO

«Abbiamo in mano uno strumento utile, frutto di un lungo percorso di studio e di ricerca che permetterà di integrare le funzioni di coordinamento del volontariato con funzioni di coaching che aiuteranno a chiarire gli obiettivi condivisi, aiutando tutti i partecipanti a guidare in una scoperta di obiettivi personali in sintonia con quelli associativi e facilitando l'emersione si soluzioni ai vari problemi, la promozione di una sempre maggior autonomia e corresponsabilità», afferma Paolo Capraro, responsabile del settore promozione per il Csv di Belluno. «Le pagine del manuale sono formulate in modo da essere utilizzate come schede di lavoro e di autovalutazione, con indicazioni anche su diverse tecniche di lavoro di gruppo. Potremmo definirlo come una cassetta degli attrezzi il manuale del coaching nel volontariato, pensato per chi ha già esperienza di coordinamento del volontariato, per chi presiede un'associaizone o intende riorganizzare il suo gruppo di volontari».

 

NEVIO MENEGUZ

«Da sempre nel nostro contesto il concetto del lavoro di rete è visto come strumento prezioso, ma difficile da sviluppare nel concreto», esordisce il direttore del Csv Belluno Nevio Meneguz, «quella con la Federazione di Bolzano è una collaborazione che nasce nel gruppo nazionale Promozione del volontariato di CSVnet oltre dieci anni fa, e subito si basa su una solida base: quella della condivisione di problematiche territoriali simili ma soprattutto della conapevolezza di quale sia l'elemento che cementifica le relazioni, ovvero l'aspetto emotivo. Questo ha consentito di operare sempre consapevoli della centralità del singolo cittadino nei percorsi di volontariato e del suo bisogno di vivere relazioni positive in un contesto associativo predisposto. Per questo la figura del coach, messa a fuoco nella guida, risulta fondamentale per le associazioni: per guidare i percorsi di inserimento e valorizzazione di ogni singola persona nelle realtà associative affinchè a vincere siano le emozioni positive del singolo e del gruppo».

 

IL PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE

«Il manuale “Coaching nel volontariato” offre in forma sintetica proposte pratiche nell’affiancare e potenziare sia il gruppo che le singole persone», sottolinea il presidente della Federazione Martin Telser, «approfondimenti offriranno poi le diverse formazioni specifiche sul coaching, integrare le funzioni di coordinamento con altre più distintive del coaching può infatti aiutare nella scelta di metodi di affiancamento e rientra bene tra le strategie di sviluppo qualitativo nelle associazioni. Obiettivo sono i punti di forza delle persone e del gruppo, le potenzialità da esplorare insieme e da mettere in luce. Tutte le organizzazioni non profit si appoggiano su questo aiuto indispensabile: senza i volontari non funzionerebbe quasi nulla. «Il volontariato è un'enorme risorsa. Statisticamente una persona su tre in Alto-Adige è impegnata nel volontariato, che sia nelle attività come nei direttivi. Si può anche prevedere che qualcosa cambi con il tempo».

 

LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO

«Questo manuale rappresenta un altro bel passo del cammino di crescita assieme a tante associazioni dal 2006 ad oggi, tracciato dagli altri manuali coinvolgere nuovi volontari, coordinare il volontariato e piccola guida per valorizzare i volontari», precisa la responsabile del Servizio per il Volontariato Simonetta Terzariol. «le sue pagine possono essere utilizzate come schede di lavoro per i vari momenti della gestione del volontariato. Senza pretese di esaustività, è un work in progress che ne permette un costante aggiornamento. Il volontariato merita un buon affiancamento e le associazioni possono offrire ai volontari buone condizioni generali per collaborare. Da un lato ciò aiuta già nelle fasi di inserimento in associazione e d'altro lato rinforza la motivazione perché rimangano con noi».

 

IL MANUALE

Il primo capitolo rintraccia spunti di integrazione tra funzioni di coordinamento e di coaching, il secondo capitolo prosegue considerando queste funzioni nel ciclo di gestione dei volontari, mentre in Appendice sono raccolte schede di auto/valutazione e tecniche di facilitazione.

Destinatari sono chi ha già esperienza di coordinamento del volontariato, chi intende prepararsi a questo nuovo incarico, come pure chi presiede un’associazione e intende riorganizzare il suo gruppo volontari.


Il manuale ha preso spunto dalla “Piccola guida per valorizzare i volontari” realizzata nel 2013 dalla Federazione con i Centri di Servizio per il volontariato di Belluno, Trento, Bergamo, Vicenza. Ha poi accompagnato l’omonimo percorso formativo nel 2016 della Federazione assieme al CSV di Belluno. Sono 14 associazioni che hanno partecipato: per Bolzano Anteas-Agas, Lichtung, Pro Positiv, La Strada-Der Weg, Croce Bianca, mentre per Belluno Comitato d’intesa, AIDO, Lucchini, Immigrati Alpago, Alba Azione di Gioia, TILT, AFDVS, Arcobaleno, Proloco Agordina e Bellunese, oltre alle molte persone, operatori, volontari che hanno contributo.

 

La Federazione per il Sociale e la Sanità dedica da vent'anni molta attenzione al tema del volontariato e di come si può promuovere. Nel corso degli anni, moltissime associazioni aderenti alla Federazione assieme al suo Servizio per il Volontariato si sono impegnate per uno sviluppo costante del volontariato, con focus particolare sulla qualità e le competenze necessarie. Il coordinamento ha un ruolo determinante: dispone di una serie di strumenti e tecniche che offre adeguato supporto per la collaborazione con volontari e volontarie, promuove e sostiene lo sviluppo qualitativo mediante una gestione propositiva del volontariato. 

 

ALLEGATI

Manuale di Coaching nel volontariato

 



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 12 ai 18 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >