BELLUNO, 18/04/2019. Un intero anno di scambi, nel segno del volontariato, quello tra il Comitato d'Intesa di Bellunoe due ragazze provenienti da Turchia e Albania.

Hanno appena lasciato la terra bellunese, infatti, Beril Kaya, 24 anni di Istanbul, e Anisa Zeqja30 anni di Durazzo. Sono rimaste in Italia dall'aprile 2018 fino ad oggi, prendendo parte al secondo progetto SVE long-term (servizio volontario europeo) del Comitato d’Intesa; quest'ultimo ricade all'interno di un progetto finanziato dal programma Erasmus+ chiamato “EVS Radio Network”.

 

Un anno fa, al loro arrivo, le ragazze hanno incontrato il direttore di Abm Bellunesi nel Mondo, Marco Crepaz, che ha presentato loro l'associazione e mostrato gli studi della web radio, dove Beril e Anisa hanno prestato principalmente il loro servizio.

Qui hanno potuto realizzare due programmi radio settimanali (“Stories of Beril” di Beril e “Cambiare Idee” di Anisa). I temi trattati sono stati scelti liberamente dalla volontarie, spaziando dalla diversità culturale alla problematica delle droghe fino alle culture dei rispettivi paesi.

 

In parallelo, in collaborazione con diverse associazioni locali e con alcune scuole del capoluogo, le ragazze hanno realizzato, presso il Liceo “Dal Piaz” di Feltre, l’Istituto “Catullo” e i Licei “Renier” di Belluno, una serie di workshop in lingua inglese; l’obiettivo è stato presentare il programma Erasmus+, ma anche affrontare altri temi, come la diversità culturale e gli stereotipi. Questi workshop sono stati realizzati all’interno di un percorso di alternanza scuola-lavoro.

 

Ad ottobre hanno collaborato all’allestimento di una mostra e ad eventi in occasione degli “Erasmus days” (12 e 13 ottobre), due giornate europee per raccontare ai giovani di oltre 20 Paesi cos'è il programma Erasmus+ e quali sono le opportunità offerte.

 

Infine hanno collaborato alla presentazione del libro “Tales of inclusion” (storie di inclusione). Il testo contiene 30 poesie scritte dai partecipanti (italiani, slovacchi, bulgari, ungheresi e rumeni) nelle rispettive lingue, costruite partendo da acrostici nati dall'osservazione di opere d'arte e testi letterari. In parallelo, è stata realizzata anche una mostra con alcuni designi contenuti nel libro.

BELLUNO, 18/04/2019. Un intero anno di scambi, nel segno del volontariato, quello tra il Comitato d'Intesa di Belluno e due ragazze provenienti da Turchia e Albania.

Hanno appena lasciato la terra bellunese, infatti, Beril Kaya, 24 anni di Istanbul, e Anisa Zeqja, 30 anni di Durazzo. Sono rimaste in Italia dall'aprile 2018 fino ad oggi, prendendo parte al secondo progetto SVE long-term (servizio volontario europeo) del Comitato d’Intesa; quest'ultimo ricade all'interno di un progetto finanziato dal programma Erasmus+ chiamato “EVS Radio Network”.

 

Un anno fa, al loro arrivo, le ragazze hanno incontrato il direttore di Abm Bellunesi nel Mondo, Marco Crepaz, che ha presentato loro l'associazione e mostrato gli studi della web radio, dove Beril e Anisa hanno prestato principalmente il loro servizio.

Qui hanno potuto realizzare due programmi radio settimanali (“Stories of Beril” di Beril e “Cambiare Idee” di Anisa). I temi trattati sono stati scelti liberamente dalla volontarie, spaziando dalla diversità culturale alla problematica delle droghe fino alle culture dei rispettivi paesi.

 

In parallelo, in collaborazione con diverse associazioni locali e con alcune scuole del capoluogo, le ragazze hanno realizzato, presso il Liceo “Dal Piaz” di Feltre, l’Istituto “Catullo” e i Licei “Renier” di Belluno, una serie di workshop in lingua inglese; l’obiettivo è stato presentare il programma Erasmus+, ma anche affrontare altri temi, come la diversità culturale e gli stereotipi. Questi workshop sono stati realizzati all’interno di un percorso di alternanza scuola-lavoro.

 

Ad ottobre hanno collaborato all’allestimento di una mostra e ad eventi in occasione degli “Erasmus days” (12 e 13 ottobre), due giornate europee per raccontare ai giovani di oltre 20 Paesi cos'è il programma Erasmus+ e quali sono le opportunità offerte.

 

Infine hanno collaborato alla presentazione del libro “Tales of inclusion” (storie di inclusione). Il testo contiene 30 poesie scritte dai partecipanti (italiani, slovacchi, bulgari, ungheresi e rumeni) nelle rispettive lingue, costruite partendo da acrostici nati dall'osservazione di opere d'arte e testi letterari. In parallelo, è stata realizzata anche una mostra con alcuni designi contenuti nel libro.



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

Disponibile dal 2020.

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >