Nel bellunese i giovani del liceo Teoretic di Petrosani.

LA CONOSCENZA RECIPROCA PER PORTARE UNA MENTALITA' NUOVA.

Settimana intensa quella dal 18 al 24 settembre per i ragazzi del liceo Teoretic di Petrosani in Romania in visita a Belluno nell'ambito del progetto "scuole in rete" dell'Associazione Pollicino. In estate è partito un gruppo di ragazzi bellunesi alla volta di Petrosani, mentre in questi giorni sono stati gli amici rumeni ad essere ospiti nella città di Belluno. La finalità del progetto, finanziato dal Csv, è stata quella di sviluppare la conoscenza reciproca, lo scambio di esperienze e modi di vita in un comune scopo di promuovere i temi della solidarietà e del volontariato. In Romania l'impegno volontaristico è una cultura non vigente che sta in questi anni nascendo sull'esempio del volontariato straniero. Per Petrosani l'incontro è stato con i volontari di Pollicino impegnati nella costruzione dell'orfanotrofio per i bambini da zero ai sei anni, progetto iniziato e proseguito con ferma intenzione di tutelare una fascia d'età che nel paese non ha ancora diritti. L'edificio è a buon punto grazie all'opera di numerosi artigiani bellunesi che hanno offerto la loro competenza sul campo. Per i ragazzi rumeni la conoscenza con il bellunese è avvenuta lì, sono entrati in contatto per la prima volta con i piccoli connazionali dell'orfanotrofio. "L'emozione di vedere quanto potevamo donare è stata grande- afferma Karina - è meraviglioso notare quanto piccole attenzioni possano far sbocciare un sorriso sui visi dei bimbi ". L'emozione, la meraviglia dei ragazzi rumeni si sente a pelle, sono consapevoli di essere portatori di una cultura nuova, di una mentalità diversa che può salire controcorrente il fiume dell'attenzione al sé individuale, al bene del singolo. "Un processo- affermano i ragazzi accompagnati dalla docente di latino - non semplice in un paese dove tutto è difficile, tra un passato di regime e una nuova economia". I giovani del Teoretic credono nell'importanza della conoscenza diretta di altre realtà e l'esperienza nel bellunese è stata per loro entusiasmante. "La gente italiana - sottolineano - è accogliente, amabile, ci ha ricevuto con grande calore e disponibilità e per noi questo non è solito visto gli stereotipi che invalgono nei confronti dei rumeni visti spesso come persone poco affidabili". Karina, Dragos, Sorin e gli altri sono rimasti affascinati dal patrimonio artistico e architettonico, dalla cura di strade, edifici, monumenti e opere d'arte, dall'amore per le radici storiche e la compresenza della modernità stilistica. Allo stesso modo incredulità e stupore ha destato l'esser ricevuti a Venezia nel Palazzo della Regione. Molte le conoscenze nelle giornate trascorse alla scoperta del territorio dalla visione del Vajont nella giornata di mercoledì alle uscite nelle strade del capoluogo, dalla visita in Comune a Ponte nelle Alpi agli istituti scolastici dove hanno incontrato i loro coetanei. Riguardo questo un apprezzamento per le strutture e i numerosi strumenti a disposizione degli studenti italiani, ma anche l'impressione che questi ultimi non approfittino pienamente dell'opportunità formativa data loro.
Venerdì sera un incontro aperto al pubblico, la rappresentazione teatrale in rumeno di una piece tratta da "Sei personaggi in cerca di autore" di Luigi Pirandello. Un'idea nata dal laboratorio scolastico di teatro del Teoretic che si è poi aperta alla città di Petrosani ed infine al palco bellunese. Un modo, quello di reinterpretare Pirandello per rilanciare la capacità di ironizzare sulla realtà, di trasformare il dramma in commedia, di ricominciare pensando ad un futuro diverso.



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

Disponibile dal 2020.

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >