In evidenza

Box In evidenza - Homepage

Il 5 per mille al Comitato d'Intesa

È tempo di dichiarazione dei redditi, dove poter indicare l'ente a cui devolvere il proprio 5 per mille. Il Comitato d'Intesa è tra i beneficiari: per contribuire all'erogazione di importanti servizi quali lo STACCO, gli scambi europei, il Servizio civile e l'Amministrazione di sostegno, il codice fiscale da indicare è 93001500250.

 

SIGLATO L'ACCORDO TRA LE FONDAZIONI BANCARIE E IL VOLONTARIATO
Due gli obiettivi principali: il potenziamento dei Centri di Servizio per il volontariato
e il rafforzamento dell’infrastrutturazione sociale nel mezzogiorno
.

Belluno 19 ottobre 2005. È stato siglato l’accordo tra le fondazioni di origine bancaria e il volontariato, perseguendo la via per superamento definitivo di un annoso contenzioso sull’ammontare dei fondi da erogare ai Centri di Servizio per il Volontariato (CSV). Un accordo importante, quello sottoscritto a Roma tra l’Associazione delle Casse di Risparmio italiane e delle Fondazioni di origine bancaria (ACRI), dal Coordinamento nazionale dei Centri di servizio per il volontariato (CSV.net), dal Forum permanente del Terzo Settore, dalla Consulta Nazionale del Volontariato, dalla Conferenza Permanente dei presidenti delle Organizzazioni e Federazioni Nazionali di Volontariato (Convol), dalla Consulta dei Comitati di Gestione dei Fondi Speciali per il Volontariato (CoGe); il contenzioso aveva infatti congelato, in questi anni, più di 300 milioni di euro da destinare per legge allo sviluppo del volontariato tramite l’azione dei Centri. Ora i soggetti firmatari, a partire dalle Fondazioni bancarie e dal Forum permanente del Terzo Settore, riconoscono il prezioso ruolo svolto dai CSV e si impegnano insieme a promuoverne e a svilupparne l’attività in un quadro di miglioramento dell’efficacia della loro azione. I firmatari hanno inteso rafforzare e valorizzare il loro contributo nella costruzione delle comunità locali, secondo i principi di solidarietà e sussidiarietà, fissandone concretamente due obiettivi:

  • il “Progetto Sud”, che consiste nel rafforzamento e nella valorizzazione dell’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno, attraverso lo sviluppo di reti e progetti di solidarietà. Per attuarlo verranno messi a disposizione 323,7 milioni di euro una tantum nel 2006 e a seguire circa 20 milioni di euro all’anno;
  • l’“Adeguamento e sviluppo articolo 15 L. 266/91”, ovvero il potenziamento del sistema dei Centri di Servizio per il Volontariato, con procedure che renderanno più efficace la loro azione e più accelerato e equamente distribuito tra Nord e Sud, il loro finanziamento da parte delle Fondazioni.

Una volta a regime l’accordo, le risorse annuali previste dall’articolo 15, saranno ripartite in questo modo:

  • 20% per il “Progetto Sud”, gestito da Fondazioni e Volontariato;
  • 50% ai CSV, come previsto dall’atto di indirizzo Visco;
  • 10% ai CSV come integrazione;
  • 20% ai CSV del Sud che oggi si trovano con risorse notevolmente inferiori rispetto al Centro-Nord.


CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >