Si terrà dal 13 al 20 maggio lo scambio europeo "The power of social media" organizzato dall'associazione polacca Fundacja Wspierania Inicjatyw Rozwoju Lokalnego, con sede a Chalupy.

 

Lo scopo è discutere con 36 giovani polacchi, italiani e rumeni di luci e ombre dei social media. I dettagli dello scambio sono stati definiti in una visita preliminare che si è svolta dal 2 al 4 marzo a Gdynia, nel nord della Polonia. Laura De Riz (che sarà group leader per l'Italia) e Francesca Valente del Csv, hanno rappresentato il Comitato d'Intesa di Belluno nell'incontro con Alicja Ochni, Wojciech Milosz e la group leader polacca Monika Tarczynska, oltre a Eleonora Preda e Adrian Danaricu della Romania per l'associazione Edulifelong.

 

L'incontro è stato un'importante occasione di rivedere il programma dello scambio, visitare la residenza ("Korona") e il paese ospite (Chalupy, che si trova su una suggestiva penisola affacciata sul mar Baltico) e prendere confidenza con la città e i mezzi di trasporto. Gli argomenti che saranno discussi nei sette giorni di lavoro sono l'efficacia dell'ironia nella trasmissione di un messaggio, l'uso delle immagini e il loro potere manipolativo e la piaga dell'odio "social", usato per influenzare decisioni politiche, economiche, educative. I partecipanti saranno chiamati a confrontarsi rispetto ai rispettivi valori e usanze dei Paesi di provenienza, per produrre riflessioni utili non solo alla discussione, ma anche alla realizzazione di uno spot video contro le aggressioni via web, che sarà indirizzato prima di tutto ai giovani d'oggi. Un'intera giornata sarà dedicata alla raccolta delle testimonianze degli abitanti delle comunità locali. Ogni rappresentanza avrà uno spazio per raccontarsi e per far conoscere le proprie tradizioni, gastronomiche e non solo. I risultati del percorso saranno presentati durante un incontro pubblico in una scuola superiore della regione polacca.

 

La ricerca dei componenti della delegazione italiana è appena cominciata: si cercano dieci giovani dai 18 ai 29 anni con una buona conoscenza dell'inglese, residenti o domiciliati in Veneto e disponibili a partecipare a due incontri preliminari e preparatori che si terranno a Belluno nel mese di aprile. Il Comitato di Intesa, tramite il finanziamento Erasmus+, si farà carico delle spese di trasporto, vitto e alloggio; ai partecipanti verrà solamente richiesta una quota minima di partecipazione. A tutti i partecipanti sarà rilasciato il certificato “Youthpass” che descrive e convalida l’esperienza formale e informale acquisita durante il progetto.
Gli interessati dovranno inviare il proprio curriculum vitae via mail entro le 14 di venerdì 8 aprile al Centro Studi Ricerca e progettazione del Csv Belluno (centrostudiricerca@csvbelluno.it).



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

Disponibile dal 2020.

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >