In evidenza

Box In evidenza - Homepage

Il 5 per mille al Comitato d'Intesa

È tempo di dichiarazione dei redditi, dove poter indicare l'ente a cui devolvere il proprio 5 per mille. Il Comitato d'Intesa è tra i beneficiari: per contribuire all'erogazione di importanti servizi quali lo STACCO, gli scambi europei, il Servizio civile e l'Amministrazione di sostegno, il codice fiscale da indicare è 93001500250.

 

La nozione di “Ente non commerciale”, definita all'articolo 73 lettera c) del Nuovo Tuir ricomprende la gran parte degli enti denominati “non profit”. Il termine è stato introdotto dalla legislazione fiscale con riferimento a una numerosa casistica di enti aventi finalità varie, la cui figura giuridica è in parte definita anche dal codice civile.
La legge fiscale considera enti non commerciali “gli enti, sia pubblici che privati, diversi dalle società, che non hanno per oggetto esclusivo o principale lo svolgimento di attività commerciali”.

Possono essere considerati enti non commerciali solo gli enti pubblici e privati le cui caratteristiche salienti sono :
  • lo svolgimento di attività non commerciale in via principale da parte dei soggetti e che, pur esercitando a volte attività commerciali in via continuativa o anche occasionale, non le esercitano in via prevalente e comunque in via strumentale rispetto al fine non commerciale;
  • assenza di fini di lucro e non ripartizione di proventi a soci e terzi;
  • attività prestate da soci in forma libera e volontaria;
  • rispetto di princìpi di democraticità e uguaglianza;
  • obbligo di redazione di rendiconti economico-finanziari.
Rientrano nella vasta categoria degli enti non commerciali i seguenti soggetti:
  • associazioni con o senza personalità giuridica;
  • club;
  • circoli;
  • congregazioni;
  • associazioni ed istituti religiosi;
  • associazioni sportive;
  • associazioni di volontariato;
  • associazioni sindacali e di categoria;
  • associazioni ed enti culturali;
  • fondazioni con o senza personalità giuridica;
  • accademie;
  • casse mutue;
  • enti territoriali (comuni, province, regioni);
  • consorzi pubblici (comunali, provinciali e regionali) per la costruzione o la manutenzione di opere pubbliche;
  • IPAB;
  • comitati privati o pubblici (di soccorso, di beneficenza, promotori di opere pubbliche, ecc);
  • pro loco;
  • circoli aziendali (CRAL);
  • società di mutuo soccorso.
All’interno dell’ampio panorama degli enti non profit, particolare rilievo rivestono le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS).
Questa particolare categoria di enti, con i quali i Centri di Servizio per il Volontariato più frequentemente si confrontano, sarà materia di particolare approfondimento.


CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >