In evidenza

Box In evidenza - Homepage

Il 5 per mille al Comitato d'Intesa

È tempo di dichiarazione dei redditi, dove poter indicare l'ente a cui devolvere il proprio 5 per mille. Il Comitato d'Intesa è tra i beneficiari: per contribuire all'erogazione di importanti servizi quali lo STACCO, gli scambi europei, il Servizio civile e l'Amministrazione di sostegno, il codice fiscale da indicare è 93001500250.

 

Un incontro quasi di famiglia. Così l’hanno definito Corrado Zaupa e Elio Rossa, i due volontari del Comitato d’Intesa scesi a Srebrenik, in Bosnia, per incontrare Mirzeta, la ragazza oggi 22 enne trapiantata al rene quattro anni fa a Padova, per la quale si era mosso il volontariato bellunese. La famiglia di Mirzeta abita alla periferia della città e sta pian piano ricostruendosi una nuova casa dove ritrovare la felicità perduta durante la guerra dei Balcani. I segni del conflitto in quei luoghi sono evidenti. A pochi chilometri di distanza c’è l’enclave serba delimitata dalle mine ancora presenti sul terreno, segnalate da lunghe teorie di cartelli appesi agli alberi che invitano ad usare prudenza. Nonostante questo, a due anni dall’ultima visita, Zaupa e Rossa hanno potuto notare chiari segnali di ripresa. La terra torna ad essere coltivata, la città di Srebrenik si è popolata di attività economiche e negozi, la gente ricomincia ad uscire e i locali pubblici sono frequentati dai giovani. Mirzeta in questi giorni è però tornata in ospedale, nella vicina città di Tuzla, per delle visite alle quali periodicamente si deve presentare e a novembre tornerà in Italia, nel reparto di nefrologia della clinica universitaria di Padova, per il controllo annuale specialistico. Con lei salirà la mamma Nura, la donna coraggiosa che ha donato il suo rene per essere trapiantato sulla figlia. Una storia commovente, che aveva mobilitato nel 2004 i bellunesi e che nei giorni scorsi è stata ricordata nel viaggio in Bosnia. Incredibile l’accoglienza riservata ai due volontari e al referente del settore comunicazione del Csv di Belluno, sceso a documentare la visita. L’intera famiglia si è mobilitata per dimostrare l’affetto e la riconoscenza: oltre a Mirzeta e la mamma, ci sono altre due figlie e tre figli, uno dei quali ha trovato lavoro in Croazia. Un pranzo di benvenuto, il rito del “cava” il caffè alla turca in salotto, piccoli regali donati con il cuore. Troppo breve il tempo a disposizione per comprendere la reale situazione di un nucleo familiare alle prese con ristrettezze economiche e con il padre ucciso durante la guerra.
Lasciata la Bosnia, la delegazione bellunese ha fatto tappa a Pola, città dell’Istria, in Croazia, anch’essa meta negli anni passati di aiuti umanitari da parte del volontariato bellunese. Corrado Zaupa proprio per questo ha ottenuto la cittadinanza onoraria e ha tenuto il discorso in occasione del 5 maggio, la festa di Pola, in rappresentanza delle delegazioni provenienti da numerose nazioni tra le quali Francia, Germania, Giappone, alla presenza del sindaco e delle maggiori autorità cittadine e dell’Istria. Anche in questo caso l’accoglienza è stata entusiastica e parole di apprezzamento sono state proferite nei vari interventi verso quei paesi, come l’Italia, rappresentata da Belluno, che hanno mosso uomini, mezzi e denaro per esportare solidarietà. Un punto d’orgoglio per il Comitato d’Intesa e i tanti volontari i cui interventi in Bosnia e Croazia non sono stati per nulla dimenticati.



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >