Giovani liberi, creativi e testardi. Sono i ragazzi che potranno diventare “reporter della solidarietà” grazie al nuovo progetto del Centro di servizio per il volontariato di Belluno. Ha come titolo “Inquadrati” in corso-laboratorio per preparare i giovani ad un uso consapevole del mezzo video e delle nuove tecnologie che prenderà avvio con la fine del mese di febbraio per dare visibilità alle diverse realtà del volontariato operano sul territorio bellunese. Un progetto innovativo – è stato spiegato dal regista Roberto Bristot, coordinatore dell’iniziativa, che coinvolgerà giovani dai 16 ai 28 anni e che, nella prima fase, farà conoscere i rudimenti della comunicazione video attraverso specifici laboratori che si svolgeranno nella “Casa del volontariato di Belluno” in via del Piave 5 a Belluno. I corsi offriranno quindi nozioni sul potere dell’immagine, il cinema, idea, soggetto e sceneggiatura di un film o di un corto, entrando poi negli aspetti tecnici quali il formato, i mezzi di ripresa, luce, illuminazione, colonna sonora e montaggio. Ma verranno anche trattati gli aspetti che riguardano la trasmissione televisiva, recitazione, tempi, conduzione, grazie al supporto delle “Bretelle lasche” e dell’ufficio stampa del Csv. Per partecipare al corso-laboratorio, totalmente gratuito e finanziato dal Centro di servizio per il volontariato di Belluno, i giovani interessati dovranno prenotarsi entro il 15 febbraio presso la Casa del volontariato di Belluno, sede del Comitato d’intesa e del Csv di Belluno, mediante una scheda che potranno reperire in loco. Saranno accolte al massimo 20 adesioni in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il corso, che dovrebbe iniziare il 23 febbraio e svilupparsi in 8 laboratori della durata di due ore ciascuno fino a maggio, è però soltanto la prima fase dell’iniziativa, inserita nel più ampio “Progetto visibilità” che Comitato e Csv intendono portare avanti nel 2008 per  far conoscere meglio le realtà volontaristiche della provincia. Al termine del corso, infatti, i giovani più motivati potranno diventare “reporter della solidarietà”, entrando in contatto con le associazioni di volontariato per documentare le loro attività. L’intenzione è infatti di creare un programma televisivo da mandare in onda sui media locali, ma anche da inserire sul sito internet del Csv di Belluno. Un progetto articolato, quindi, che proprio per la sua peculiarità ha trovato nella sensibilizzazione verso i giovani la  collaborazione della Provincia e del Comune di Belluno.

 

Per informazioni o iscrizioni è possibile rivolgersi al Csv, via del Piave 5 a Belluno,  telefonando allo 0437 950374, e-mail info@csvbelluno.it .



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >