In evidenza

Box In evidenza - Homepage

Il 5 per mille al Comitato d'Intesa

È tempo di dichiarazione dei redditi, dove poter indicare l'ente a cui devolvere il proprio 5 per mille. Il Comitato d'Intesa è tra i beneficiari: per contribuire all'erogazione di importanti servizi quali lo STACCO, gli scambi europei, il Servizio civile e l'Amministrazione di sostegno, il codice fiscale da indicare è 93001500250.

 

Il Comitato d’Intesa ha ottenuto dalla Regione del Veneto l’approvazione del progetto di Servizio Civile Regionale “Quarta edizione, Promotori di solidarietà in provincia di Belluno”, presentato per l’accoglienza di 9 “civilini” (operatori di servizio civile), che verranno impiegati nei settori dell’assistenza e servizio sociale, nonché nella promozione ed organizzazione di attività educative e culturali dell'economia solidale sul territorio della provincia di Belluno.

Possono presentare domanda, entro il giorno di venerdì 19 aprile 2013, le ragazze e i ragazzi tra i 18 anni e i 28 compiuti che desiderino impegnare 12 mesi del loro tempo, a partire dal giorno di lunedì 3 giugno 2013.

L’impegno richiesto è di 18 ore alla settimana, concordando modalità ed impegno distribuito nell'arco della settimana, con una retribuzione che si aggira sui 270 euro al mese. Alla fine dei 12 mesi di servizio, la Regione del Veneto darà ai civilini un bonus economico di € 1.200,00. E’ prevista inoltre un’adeguata formazione che potrà essere utile anche in future esperienze sia di studio sia lavorative.

I giovani verranno inseriti in particolare in quattro azioni progettuali che andranno a potenziare le attività che il  volontariato già esercita nei confronti della comunità provinciale.

La prima azione dal titolo “SERVIZIO DI TRASPORTO SOLIDALE, ACCOMPAGNAMENTO E PROMOZIONE DELLA DOMICILIARITA' NELLA PROVINCIA DI BELLUNO”, permetterà a due civilini di prestare opera nel servizio di trasporto e accompagnamento di persone con disabilità ed anziani con ridotta mobilità nella provincia di Belluno, consolidando il  progetto più ampio di Servizio di Trasporto a Chiamata.  I giovani aiuteranno a sviluppare un modello di servizio innovativo con azioni multidisciplinari volte alla valorizzazione della persona anziana e lo sviluppo della domiciliarità. Insieme ai volontari delle associazioni rileveranno i bisogni del territorio cercando insieme le concrete azioni di risposta: implementazione di luoghi e  centri aggregativi sociali dove gli anziani e i disabili si sentano accolti; collegamenti alle case di riposo ed ai centri diurni;  elaborazione di questionari e raccolta dati, analisi, verifiche e ricerca; conduzione dei mezzi di trasporto speciali con attività di accompagnamento e saranno collocati uno a Belluno ed uno a Feltre
Inoltre un terzo civilino presterà il suo servizio per una maggiore attività a supporto della direzione e segreteria, con il compito della digitalizzazione dell'archivio Comitato e Csv, con particolare attenzione ai progetti sociali.
Partner del progetto: Provincia di Belluno,  Conferenze dei Sindaci dell'Ulss n. 1 di Belluno e n. 2 di Feltre.

La seconda azione  dal titolo “VISIBILITA' DEL VOLONTARIATO E PROMOZIONE DELLA SOLIDARIETA’” concerne i servizi video nel laboratorio “Inquadrati” e supporto per l'ufficio stampa del Comitato d'Intesa e Csv di Belluno. Viene svolto da un civilino interessato all'interno delle iniziative svolte nell’ambito del laboratorio “Inquadrati” attraverso la realizzazione e la gestione di prodotti multimediali promozionali e di informazione favorendo la divulgazione delle attività delle associazioni di volontariato. Scopo principale è la promozione della visibilità delle realtà del volontariato e della solidarietà provinciale, ed il suo servizio è finalizzato alla sensibilizzazione di tutta la comunità provinciale. Mentre un secondo civilino sarà occupato nell’attività di supporto all’ufficio stampa con particolare attenzione alle iniziative solidaristiche e volontaristiche delle associazioni della provincia di Belluno.
Partner del progetto: Provincia di Belluno, Conferenze dei Sindaci Ulss n. 1 di Belluno e n. 2 di Feltre.

Nella terza azione dal titolo “AGGREGAZIONE INTERGENERAZIONALE ANZIANI E GIOVANI” si opererà nell’ambito dell’aggregazione intergenerazionale nei confronti degli anziani e disabili fragili e l'altra prevalentemente a favore dei giovani. Nell’ambito degli anziani e disabili fragili sono richiesti 2 civilini per lo sportello AdS (Amministratore di Sostegno) che verranno impiegati nei vari servizi di segreteria e di attività specifica e gestionale del servizio, di cui uno a Feltre e l'altro a Belluno. Un altro civilino è richiesto per le iniziative del programma Csv Volontario anche tu e altre iniziative collaterali dell'area della promozione intergenerazionale (Anna Vienna, ecc.), dove si cerca di favorire l'impegno dei giovani all'interno delle associazioni di volontariato e presso le attività delle consulte giovanili.
Partner del progetto: Provincia di Belluno, Conferenze dei Sindaci dell'Ulss n. 1 di Belluno e n. 2 di Feltre.  

La quarta azione dal titolo “SUPPORTO AL VOLONTARIATO  E ALLE INIZIATIVE RIVOLTE A SPECIFICHE CATEGORIE SVANTAGGIATE (CONSUMATORI DI SOSTANZE)” è a cura della Comunità Fraternità di Landris che permetterà ad un civilino di prestare il proprio servizio all’accompagnamento e supporto delle iniziative gestite dalla Comunità in località Landris di Sedico a favore degli ospiti della comunità terapeutica e in sintonia con i volontari dell'associazione.
Partner del progetto: Comunità Fraternità di Landris, Conferenze dei Sindaci dell'Ulss n. 1 di Belluno.


Che cos'è il Servizio Civile

Il Servizio Civile è un'esperienza finalizzata a "costruire insieme comunità", è un momento di crescita e di passaggio verso una partecipazione attiva alla vita sociale e civile. Per comprendere bene di cosa si tratti, si può pensare al fatto che presenta elementi di affinità e di contiguità con il volontariato, con il lavoro e con l’obiezione di coscienza, ma non è nessuna di queste tre cose!
Con il volontariato condivide lo spirito di solidarietà e anche uno stile di attenzione agli altri e all'interesse collettivo, con il lavoro condivide alcuni aspetti di retribuzione dell'attività che viene svolta e di formazione professionale garantita ai civilini, all'obiezione di coscienza il Servizio Civile è debitore per la sua origine, e ad esso deve anche l'impianto organizzativo e gestionale.
Proprio per queste caratteristiche, il Servizio Civile Regionale si propone come opportunità interessante per tutti quei giovani che vogliano rendersi utili alla loro comunità e al contempo vivere un’esperienza formativa, che non solo consenta loro di arricchire il Curriculum personale, ma garantisca anche l’acquisizione di competenze da spendere poi in campo professionale. Oltre all’apprendimento progressivo maturabile lavorando a stretto contatto con chi già opera in un determinato settore, il civilino si vedrà garantita anche una formazione teorica generale (sull'educazione civica, i diritti umani, la pace, il dialogo interculturale, …) e una formazione specifica, relativa alle tematiche proprie dell'Ente e del progetto che sarà chiamato a svolgere.

I requisiti preferenziali per candidarsi alla selezione sono indicati nella sintesi del progetto, disponibile nella homepage del sito www.csvbelluno.it.

La domanda di partecipazione, firmata in originale, andrà redatta esclusivamente compilando entrambi i moduli scaricabili da questo sito (vedi oltre) o ritirabili ai diversi sportelli o presso la sede centrale del Csv di Belluno, via del Piave 5 e dovrà essere corredata di Curriculum Vitae.

Occorre inoltre presentare: fotocopia documento di identità, fotocopia codice fiscale, curriculum vitae firmato, attestante le esperienze lavorative eventuali, titoli di studio ed esperienze di volontariato).

Dovrà poi essere inviata o consegnata entro le ore 14 di venerdì 19 aprile 2013 al Comitato d’Intesa, via del Piave 5 - 32100 Belluno.

Il Comitato d’Intesa convocherà i candidati per un colloquio e per la valutazione del curriculum presentato, redigendo apposita graduatoria che dovrà essere inviata in Regione entro il giorno di giovedì 23 maggio 2013.

L’avvio al servizio dei candidati risultati idonei avverrà a partire dal giorno di lunedì 3 giugno 2013.
Per maggiori informazioni sul Servizio Civile Regionale presso il Comitato d’Intesa o presso altri Enti della Regione del Veneto basterà rivolgersi al

Csv di Belluno - tel. 0437 950374
e-mail: info@csvbelluno.it oppure serviziocivile@csvbelluno.it
Orari di apertura: da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >