In evidenza

Box In evidenza - Homepage

Il 5 per mille al Comitato d'Intesa

È tempo di dichiarazione dei redditi, dove poter indicare l'ente a cui devolvere il proprio 5 per mille. Il Comitato d'Intesa è tra i beneficiari: per contribuire all'erogazione di importanti servizi quali lo STACCO, gli scambi europei, il Servizio civile e l'Amministrazione di sostegno, il codice fiscale da indicare è 93001500250.

 

Il nuovo servizio civileCome cambierà il Servizio civile con la riforma del Terzo Settore e quali prospettive si delineeranno per gli enti che usufruiscono dell'opera dei giovani in servizio? Come gli stessi enti, organizzazioni di volontariato e cooperative sociali dovranno rivedere la loro azione di fronte al servizio civile universale? Ne parleranno civilini, operatori di progetto, volontari, enti e rappresentanti istituzionali nel convegno "Il nuovo servizio civile: la riforma, i giovani, il futuro" che si terrà dalle 9 alle 17 di mercoledì 17 dicembre al teatro comunale di Vicenza. Organizzato dalla Regione Veneto in collaborazione con lo Csev (Coordinamento spontaneo enti gestori e volontari di servizio civile del Veneto), il congresso è aperto alla partecipazione di tutti ed è stato organizzato per sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni pubbliche e private a riscoprire i valori e i principi che ispirano il servizio civile, nonché per valorizzare le opportunità che questo istituto offre ai giovani e alla comunità. Per tutto il giorno saranno chiamate quattro sessioni in cui discutere dei quattro aspetti cardine legati al tema della giornata: servizio civile universale, nuove competenze e mondo del lavoro, emergenze sociali e Corpi civili di pace. Il 16 dicembre giovani ed esperti si incontreranno in una seduta preliminare per preparare i documenti da presentare durante il convegno, nel quale si parlerà di applicazioni future del servizio civile, sia come strumento per conoscere le competenze personali e per incrementare le proprie opportunità occupazionali, sia come mezzo di sviluppo della "comunità del benessere" attraverso la formazione di cittadini attivi all'interno delle rispettive realtà locali.

I lavori cominceranno alle 9 con la registrazione dei partecipanti e il caffè di benvenuto. Dopo i saluti delle autorità, alle 10.30 partiranno le diverse sessioni di lavoro che saranno tutte introdotte da un giovane civilino che porterà al tavolo dei relatori quanto emerso dal percorso che loro, assieme ai vari esperti hanno fatto in preparazione al convegno e poi sintetizzato all'interno dei gruppi di lavoro de giorno precedente.
La prima sessione di lavoro verterà sul "Servizio civile e prospettive future: il servizio civile universale". Antonio Iovieno, funzionario dell'ufficio di servizio civile del dipartimento dei servizi sociosanitari e sociali della Regione Veneto, discuterà de "Il servizio civile volontario in Veneto: numeri e non solo". Daria Zanocco, portavoce dello Csev, presenterà il "Coordinamento spontaneo enti e volontari di servizio civile del Veneto: risorse in rete". Interverranno anche Luigi Bobba, sottosegretario del Ministero del lavoro con delega al Servizio civile, Licio Palazzini, presidente della Conferenza nazionale Enti servizio civile (Cnesc) e Calogero Maugeri, capo del dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale. Modera il giornalista Francesco Pepe.logo CSEV
Alle 11.45 inizierà la seconda sessione di lavoro su "Servizio civile: nuove competenze e mondo del lavoro". Ne parleranno Loris Cercato, responsabile del settore sociale Legalcoop Veneto, Giuseppe Guerini presidente nazionale Federsolidarietà – Confcoperative e Vincenzo Ciccarello, responsabile aree e strutture associative di Confindustria Veneto Siav spa. Dopo la pausa pranzo, alle 14.30 ripartiranno i lavori con la terza sessione su "Servizio civile e le nuove emergenze sociali". Si confronteranno il direttore della Caritas diocesana Giovanni Sandonà e il direttore della sezione Non autosufficienza della Regione Franco Moretto. Silvia Gallizia, rappresentante regionale e giovane in servizio civile all'istituto Don Calabria di Verona e Silvia Abate, giovane in servizio civile nel coordinamenti Enti servizio civile di Roma, porteranno la loro testimonianza. Moderatore George Louis Del Re, dirigente del Settore famiglia della Regione. L'ultima sessione comincerà alle 15.45 e riguarderà il "Servizio civile e i Corpi civili di pace". Approfondiranno Marco Mascia, direttore del Centro di ateneo per i diritti umani dell'università degli studi di Padova, Primo Di Blasio, coordinatore delle attività estero della Federazione organismi cristiani del Sevizio internazionale volontario (Focsiv) e Antonio Drago, primo presidente del Comitato ministeriale per la difesa non armata e non violenta. Modera Paolo Della Rocca della consulta regionale per il servizio civile. I lavori termineranno attorno alle 17.

 

Per partecipare all'evento ed entrare a teatro è obbligatorio iscriversi.

L'iscrizione va inviata tramite e-mail all'indirizzo osservatorio.politichesociali@regione.veneto.it oppure comunicata allo 0412791735 entro il 12 dicembre, indicando nome e cognome, ente di appartenenza e ruolo, indirizzo mail e numero di telefono.



CsvInforma

Sfoglia, stampa e condividi il CsvInforma: lo puoi fare comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone!

SFOGLIA >

Volontario anche tu!

Il programma "Csv... volontario anche tu!" vuole diffondere tra i giovani dai 16 ai 20 anni la cultura del volontariato.

SCOPRI >

Laboratorio Inquadrati

Scopri come organizzare laboratori di ripresa e montaggio video, di grafica e animazione. Puoi avere un incontro, proporre un progetto e chiedere un preventivo.

CONTINUA >

Amministrazione di Sostegno

Lo sportello Amministrazione di Sostegno è un servizio fondamentale per proteggere gli interessi (economici, sanitari, giuridici) delle persone fragili.

LEGGI >